Sony Developer’s Demo Disc, una storia tutta da raccontare

Mamma mia,

dammi i soldi,

che una demo mi prenderòòò…

mi prenderòòò…

Oggi vorrei parlarvi di una Demo decisamente particolare per la nostra amata PlayStation.

Si tratta del Developer’s Demo Disc, o Black Ice CD, se volete fare i fighi con gli amici la sera davanti ad un drink. Il nome deriva dalla “rassomiglianza” delle venature del la confezione e della forma ad un cubetto di ghiaccio nero (nero come il retro dei cd di PlayStation che fino a quel momento non si erano ancora visti!)

Ma che cos’ha di particolare questa Demo? Direi che un paio di cose curiose da raccontare le ha.

Innanzitutto si tratta del primo disco Demo rilasciato sul mercato occidentale dedicato a PlayStation. La cosa più curiosa è che questo rilascio è a priori di quello della console, in pratica i negozianti e coloro i quali avessero preordinato la console ricevettero il disco ben prima della console, un mese prima almeno !

Il disco arrivò infatti nelle mani dei rivenditori in agosto del 1995, mentre la console arrivò a settembre.

Un disco prima della sua console…

Ma allora cosa se ne facevano di questo disco ?

Beh lo si poteva infilare in qualsiasi lettore cd ed ascoltare le tracce audio dei vari artisti Sony Music come : The The, Dag, Korn, Mother May I e Dandelion

Si tratta di un’esperienza audio e interattiva doppiamente superiore

e completamente caricata per il tuo lettore CD ora * e per la tua nuova Sony® PlayStation ™

al momento del ritiro del 9/9/95.

In parole povere i rivenditori avevano tra le mani un cd musicale, il quale poteva poi essere inserito nella console e mostrare le strabilianti doti della nuova macchina di casa Sony.

Give your friends PlayStation envy when you tell them about this specialized CD

   which up to now has only been avalaible to official PlayStation game developers.

Rendi invidiosi i tuoi amici quando parli loro di questo CD speciale

che fino ad ora è stato disponibile solo per gli sviluppatori di giochi ufficiali di PlayStation.

Come detto sopra si tratta del primo vero disco (demo) mai rilasciato per la console, e questo ne amplifica il suo fascino, “disponibile solo per gli sviluppatori”, ma che in realtà non conteneva altro che filmati e tech demo visionati fino a quel momento, nulla di più, nulla di meno. Ricordiamoci che Internet era agli albori e non si poteva andare ancora a cercare su Youtube materiale inerente alla macchina quindi immaginatevi l’alone di fascino attorno a questo video… ed i ragazzini con i loro ciuffi ingellati sgolosare davanti alle vetrine dei negozi di videogame.

Pensate che sul libro Playstation Anthology parlando della tech demo del t-rex le parole riportate sono le seguenti ” Playstation ha ipnotizzato l’intero auditorium con la sua tech demo di un ti rex che corre. Impressionante quasi come un animatronics in Jurassic Park”

Oltre al materiale tech demo, quale la classica manta e il classico dinosauro, il disco contiene anche un video per mostrare la capacità di rendering video… e forse la feature che apparirà solo su un modello di macchina, cioè quella di riprodurre cd video (PlayStation Video CD SCPH-5903).

– Lo spaccadenti –

Un’altra curiosa raccomandazione compare poi sulla copertina del disco, complice anche la “giovane” esperienza di intrattenimento che offriva questo cd demo “ibrido” :

This isn’t your average CD.

It’s a double topped, fully loaded audio and interactive experience for your CD

Player now* and for your new Sony® PlayStation™ when you pick it up on 9/9/95.

* Unless you want to experience teeth-cracking decibels,

skip Track 1 when used in audio CD players

Una scritta che pare davvero particolare e si riferisce alla riproduzione della traccia multimediale sul lettore CD. La “famosa” traccia che restituisce il tipico ronzio metallico fastidioso, che almeno tutti una volta abbiamo sentito provando ad inserire un disco multimediale in un lettore cd.

Ah la traduzione suona circa così:

Questo non è un tuo CD normale.
È una doppia esperienza audio ed interattiva caricata per il tuo lettore CD ora *

e per la tua nuova Sony® PlayStation ™

al momento del ritiro il 9/9/95.

* A meno che non si vogliano sperimentare decibel e sbattere dei denti, saltare la traccia 1 quando viene utilizzato nei lettori di CD audio

Insomma, una campagna Marketing decisamente non male a parer mio e che non faceva altro che fomentare il desiderio dei ragazzi che avevano ordinato la console anzitempo.

La prima traccia che si poteva ascoltare nel proprio sistema audio invece preparava al nuovo sistema di intrattenimento.

La voce veniva poi richiamata nelle ultime tracce del cd per esaltare la multimedialità dell’impianto audio (p.s. Vi ricordate vero che la prima PlayStation scph 1000/ 1001/ 1002 vengono anche chiamate “audiofile” vero?).

Eccovi la track list

  1. PlayStation Promo Intro (1:59)
  2. 2. The The – I Saw the Light (2:40)
  3. 3. Korn – Blind (4:22)
  4. 4. Mother May I – Meet You There (3:43)
  5. 5. Dag – Lovely Jane (4:49)
  6. 6. Dandelion – Dyslexicon (3:42)
  7. 7. NAMCO Ridge Racer Promo (0:05)
  8. 8. Demo Theme Song 1 (1:05)
  9. 9. Voice Interlude 1 (0:06)
  10. 10. Demo Theme Song 2 (1:07)
  11. 11. Voice Interlude 2 (0:07)
  12. 12. Manta (Demo Theme 3) (3:29)
  13. 13. Voice Interlude 3 (0:07)
  14. 14. Dino Theme (1:18)

E’ curioso ricordare anche ricordare che la prima pubblicità in video di Sony PlayStation arriverà in ottobre del 95 ed anch’essa avrà un impatto abbastanza importante con una campagna di “dissuasione” dall’utilizzo di PlayStation da parte dei ragazzi, con l’introduzione della famosa società anti PlayStation.

– 9 Settembre 1995 –

Quando finalmente tutti i fortunati che ricevettero il disco cioè i vari negozianti e chi preordinò PlayStation poté inserire il disco demo all’interno delle console si trovò di fronte ad un menù dove si potevano selezionare vari demo, i tech demo degli sviluppatori appunto, che mostrassero le allora sbalorditive capacità della macchina. Potevamo guardare una manta nuotare pacifica, oppure vedere un tirannosauro camminare nel nostro schermo, con dettagli e nitidezza sbalorditive! (per l’epoca), senza dimenticarci del famoso video (non esistevano lettori DVD, ma solo VHS) e di vari altri esperimenti disponibili con poligoni vari. Vi lascio il menu di avvio disco

Concludendo…

A parer mio si tratta di un disco demo si, ma estremamente importante e degno di essere menzionato se non addirittura salvaguardato, e vi assicuro che prezzo e disponibilità sono decisamente diverse da quelle di un disco demo classico.

Pensare di avere in mano un oggetto di PlayStation rilasciato prima della stessa console è importante ed al contempo mi fa sorridere, pensando Sony consapevole a priori di trionfare sul mercato (come poi sarà… con la famosa “generazione play”), ma al momento della pubblicazione il mercato era ancora incerto e sopratutto sconosciuto alla casa giapponese.

Tra l’altro un piccolo particolare taciuto fin’ora è che ne esistono due versioni: una che riporta la scritta DEVELOPER’S DEMO DISC (priva di riferimenti) ed una che riporta invece DEVELOPER’S DEMO CD (con relativi riferimenti scus 94954) dove potemmo abbozzare sia una seconda stampa ma che viene considerato come variante. Sinceramente non so con esattezza quale dei due sia effettivamente il più raro come tiratura di stampa e quindi il più ricercato

Ri concludendo… sicuramente un pezzo da avere in collezione, sebbene sia una demo.

Fonti

  • un messaggio su wathsapp che mi ha fatto scattare la scintilla

  • un incauto e frettoloso acquisto

  • tanto tanto internet

  • https://imgur.com/gallery/q8WxU

  • https://www.playstationgeneration.it/2011/11/playstation-developers-demo-disc.html

ti piace il mio lavoro?

CASSAcorporation

CASSAcorporation Gaming, Retrogaming e altro ! Gioco ai videogames da quando sono piccolo, me ne innamorai utlizzando un clone di pong e da allora non ho acora smesso di giocare. Più in là negli anni, e nel tempo libero, ho deciso di scrivere un blog sulla mia passione. Gran parte degli oggetti che vedi fanno parte della mia collezione

Forse potrebbero piacerti anche questi ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »