GAME & WATCH

I Game & Watch (conosciuti anche come G&W) sono una serie di giochi elettronici portatili, ideati da Gunpei Yokoi (noto anche per l’invenzione della croce direzionale e del Game Boy) e prodotti da Nintendo tra il 1980 ed il 1991.

Essi sono composti di un corpo di materiale plastico simile a quello di una calcolatrice in cui sono integrati lo schermo LCD e i tasti d’azione. L’apparecchio, oltre al gioco, era in grado di funzionare da orologio e sveglia (da cui il nome). Il suo design e la presenza, in taluni modelli, di due schermi, lo rende molto simile ad una delle ultime console portatili della Nintendo: il Nintendo DS

3.400.000 copie dei 59 giochi sono stati venduti in tutto il mondo. E ‘stato il primo prodotto Nintendo a raccogliere grande successo.  Il dispositivo è stato conosciuto come Tricotronic in Germania.

ORIGINI

Nel 1979, Gunpei Yokoi , viaggiando sulla Shinkansen , ha visto un uomo d’affari annoiato giocare con una calcolatrice  premendo i tasti. A Yokoi quindi pensato di unvenne quindi l’idea di un orologio che fungeva anche una macchina da gioco in miniatura per ammazzare il tempo.

Le unità utilizzano la pila a bottone LR4x/SR4x , la stessa utilizzata nella maggior parte dei puntatori laser o calcolatrici portatili. Diversi modelli sono stati poi prodotti, con  due schermi e un clam-shell di progettazione (la serie Multi Screen). Il Nintendo DS e Game  Boy Advance SP  in futuro  riutilizzato questo design.

Per quanto riguarda la corce direzionale invece il design è stato sviluppato nel 1982 da Yokoi per il Donkey Kong . Il progetto si è rivelato importante per le successive uscite di  titoli Game & Watch. Questo particolare disegn fu poi brevettato e guadagnò un Technology & Engineering Emmy Award

 

Game A e Game B

La maggior parte dei titoli hanno un pulsante  ‘GAME A’ e ‘B GAME’. Il  Gioco B è generalmente più veloce ed è una versione più difficile del gioco A

 

VERSIONI

I Game & Watch vennero venduti in varie versioni che presentavano varie esperienze di gioco. Tra i giochi prodotti vi sono Chef, Fire, Greenhouse e Manhole, sviluppati unicamente in forma Game & Watch, ma ci furono anche adattamenti di alcuni giochi del NES o arcade, come Donkey Kong, The Legend of Zelda, Super Mario Bros. e Balloon Fight.

Come ogni fenomeno di massa, anche essi furono soggetti ad imitazioni, le più note sono quelle di Tiger Electronics, con la loro serie di giochi elettronici, e VTech con la loro serie Time & Fun, venduti in Italia dalla Polistil col nome di schiacciapensieri.

Al giorno d’oggi, essi sono ricercati da parecchi collezionisti di videogiochi nella loro versione originale, mentre per il grande pubblico sono state create conversioni per le varie incarnazioni del Game Boy e del Nintendo DS, dei più importanti Game & Watch nella serie Game & Watch Gallery, che oltre ad includere una versione del gioco simile all’originale, ne offrono un’altra completamente riveduta sotto l’aspetto grafico e sonoro.

Serie

  • Silver (1980)
  • Gold (1981)
  • Multiscreen (1982–1989)
  • Tabletop (1983)
  • Panorama (1983–1984)
  • New Widescreen (1982–1991)
  • Super Color (1984)
  • Micro Vs. System (1984)
  • Crystal Screen (1986)
  • Mini Classics (1998)

Donkey Kong

Sicuramente il più rappresentativo tra i Game & Watch, Donkey Kong ebbe all’epoca un clamoroso successo di vendite.

Caratteristiche

  • Il punteggio massimo è “999”, dopodiché riprende da “0”.
  • Nello schermo inferiore Mario, il personaggio controllato dal giocatore, deve correre lungo un percorso a più piani, evitando una serie di barili che rotolano giù e facendo attenzione a non urtare con la testa una sbarra di ferro che, al secondo piano, si muove di continuo sopra di lui, scorrendo da un lato all’altro dello schermo.
  • Nello schermo superiore è ben visibile il celebre gorilla Donkey Kong, in piedi su di una lunga trave posta sulla parte più alta dello schermo, che continua a scaraventare addosso al protagonista i già citati barili. Il giocatore deve far arrivare Mario sul bordo destro dell piattaforma che si trova alla fine del percorso iniziale, nella parte bassa dello schermo superiore, e fargli tirare giù quattro corde legate alla trave su cui c’è Kong, che pendono verso il basso. Una volta sciolte queste corde (una alla volta per un totale di 4 salti), la trave cade in pezzi e il gorilla precipita in terra rovinosamente, nell’angolo inferiore destro dello schermo, procurando 20 punti al giocatore. In seguito la trave di sostegno in frantumi viene ricollocata integra al suo posto, e Kong riappare sopra di essa. Il gioco può teoricamente proseguire così all’infinito.
  • Più tempo impiega il giocatore a sfilare una corda alla trave di sostegno di Kong, più il gioco accelera e consequenzialmente aumenta la difficoltà. Una volta tirata una delle quattro corde, la velocità di gioco ritorna normale, ma proporzionata al punteggio del giocatore in quel momento. Più punti si ottengono, più la velocità del gioco aumenta, anche se non all’infinito, in quanto esiste un limite massimo alla stessa.
  • Due le difficoltà di gioco: la “A” e la “B”; quest’ultima è la più elevata, in quanto sullo schermo inferiore le sbarre di ferro transitano incessantemente, anche 3 alla volta ed il gioco accelera più rapidamente della modalità “A” a parità di punti.
  • Arrivati a 300 punti, il giocatore ottiene una vita extra. Superati i 999 punti, si potrà ottenere un’ulteriore vita ai successivi 300 punti e così via. Arrivando a 300 punti con tutte e tre le vite a disposizione, si entrerà in una modalità tale per cui ciascun punto ottenuto varrà il doppio.

SE VUOI DAI UN OCCHIO A :

GAME E WATCH tutti i titoli

L’EVOLUZIONE DEI GAME E WATCH

I game e watch come detto prima hanno subito molte modifiche nel corso della produzione, e al pari delle modifiche anche  restyling sostanziosi.

SERIE SILVER (5 modelli)

di questa serie fanno parte i game e watch più comuni e più “antichi”. In origine questa serie non aveva un nome. L’appellativo silver fu attribuito più in la nel tempo quando fu commercializzata la serie successiva la gold. Infatti silver accenna alla colorazione esterna dei primi 5 esemplari prodotti che era appunto di colore grigio argento dal richiamo semplice ed elegante.

Da questo tipo di rivestimento esterno elegane e sobrio appunto spicca subito la volontà di Nintendo di ammaliare il pubblico adulto (come originariamente dalla idea di Gunpey Yokoy) vero e prorpio targhet di questi giochi elettronici. Altra peculiare caratteristicha che accompagnerà tutti i modelli è la presenza dell’orologio per segnare l’ora (da qui anche l’acronimo Game e Watch). Da segnalare che in questi primi modelli manca il tasto Allarm vicino al tasto ACL in quanto sono sprovvisti di sveglia.

 

SERIE GOLD (3 modelli)

Nel 1981 stando al successo dei primi 5 modelli (la serie silver che ancora non si chiama silver) Nintendo decide di lanciare sul mercato altri nuovi modelli e naturalmente per distinguerli dai precedenti decide di modificare la colorazione esterna del rivestimento sfoggiando un bel color oro. Da qui la serie Gold. Assieme al colore vengono anche introdotte alcune migliorie, vale a dire il tasto Allarm accnanto al tasto ACL per far si che l’orologio diventi finalmene una sveglia e una asta ripiegabile nella parte posteriore in modo da reggere il gioco in posizione eretta per miglioare appunto la giocabilità piuttosto che la consultazione dell’orologlio sveglia.

WIDE SCREEN (10 modelli)

La terza serie di Game e Watch cambia il design. Un fenomeno dovuto al fatto che contrariamente alle previsioni (piuttosto che le speranze) di Nintendo i Game e Watch non vanno ad interessare un pubblico adulto ma un pubblico giovane e da qui appunto il game e watch va a perdere tutto il suo aspetto sobrio ed elegante a scapito di schermi più grandi (vedi appunto wide screen). Lo schermo Wide è circa 1.7 volte più grande del precedente silver e gold, inoltre lo sfondo tende ad essere più colorato ed accattivante rispetto prima. Inolte a riconferma compaiono personaggi di cartoons quali topolino, snoopy e braccio di ferro.

 

NEW WIDE SCREEN (8 modelli)

I new wide screen sono a riconferma del targhet per bambini ancor più colorati rispetto ai wide screen ed erano proposti ad un prezzo più abbordabile ( un 30% in meno). Da far notare che su 8 modelli prodotti solo 3 furono venduti in giappone e di questi solo mario juggler fu l’ultimo Game e watch fabbricato e commercializzato da Nintendo

 

MULTI SCREEN (15 modelli)

Per contrastare la concorrenza Nintendo decise di commercializzare un game e watch del tutto insolito con ben 2 schermi. Ecco la nascita del multi screen vero capolavoro di design ed innovazione. Vede qui la nascita la croce direzionale. Inoltre il Game e watch di mario bros per la sua caratteristica vede la prima possibilità (voluta o scoperta) di giocare in 2 giocatori contemporaneamente in modo cooperatibo tendendo in mano uno un lembo e uno l’altro del multiscreen che in questo caso vede una chiusura a libro.

COLOR SCREEN TABLETOP (4 modelli)

Volendo offrire sempre nuove esperienze al proprio pubblico Nintendo lancia una nuova gamma di videogiochi chiaramente ispirati ai cabinati delle sale giochi, ovvero i table top. Volendo anche contrastare la concorrenza (che affida macchine del tutto simili a tencologia vfd) nintendo grazie ad un sistema di specchi e lenti polarizzate porta uno scermo a colori che può vantare di usare tecnologia lcd oltre che ad immagini spettacolari. Una nuova innovazione la si ha anche nel comparto audio dove suoni striminziti dei game e watch “classici” lasciano spazio a vere e nuove sinfonie. Vennero prodotti solo 4 modelli con la “consacrazione” vera e proprioa di DONKEY KONG JR che diventa un vero e proprio must. Peculiarità è che nelle versioni giapponesi la scritta sopra le manopole riporta “color screen” mentre nelle americane “table top”

PANORAMA SCREEN (6 modelli)

I primi dazi nintendo li deve pagare… dopo l’avvento dei table top accusa il colpo dovuto alla mancanza di concetto di portabilità e costi e decide di aggiustare il tiro facendo un passo indietro ma mantenendo la qualità che aveva raggiunto con i tabletop, ovvero decide di creare i panorama screen, dove il sistema a specchi presente appunto nel mini cabinato viene rivisto e adattato per essere inserito in una console portatile. A conferma della tesi il fatto che 3 dei sei titoli sono riedizioni dei tabletop inoltre la fascia di prezzo si abbassa ad una cifa più ragionevole (6000 yen)

 

SUPER COLOR (2 modelli)

Solo 2 modelli per questa serie di Game e Watch che vede la presenza di un filtro colorato sullo schermo principale. Lanciati in quasi concomitanza con l’avvento della famicom, i super color vedono una carriera molto molto breve

MINI VS (3 modelli)

Ultima innovazione in campo di intrattenimento portatile di Nintendo la si ha con l’arrivo dei mini vs, un sistema Game e Watch dotato di uno schermo molto lungo in orizzontale e la presenza di 2 controller distinti cablati in una scocca richiudibile. Enorme il loro successo in occidente paragonabile al loro semi fiasco in giappone dove tutti i giovani si erano ormai spostati sulla famicom, vera e propria responsabile della cessata commercializzazione da qui in poi dei Game e Watch in Giappone.

CRYSTAL SCREEN (3 modelli)

vero e proprio prodigio tecnologico e di design sono i Crystal Screen. Lo spostamento e la rivisitazione delle componentistiche interne verso i lati fanno si che arrivi uno schermo completamente trasparente per il videogioco. Come detto in precedenza commercializzati al di fuori del Giappone riprendono 3 classici direttamente dai wide screen. Ricercatissimi dai collezionisti questi modelli fatta eccezione per i table top sostituiscono le classiche batterie LR43 LR44 alle CR-2025

 

fonti

WIKIPEDIA.IT

EN.WIKIPEDIA.ORG

[libro] la storia di nintendo vol. 2

 

 

 

 

 

CASSAcorporation

CASSAcorporation Gaming, Retrogaming e altro ! Gioco ai videogames da quando sono piccolo, me ne innamorai utlizzando un clone di pong e da allora non ho acora smesso di giocare. Più in là negli anni, e nel tempo libero, ho deciso di scrivere un blog sulla mia passione. Gran parte degli oggetti che vedi fanno parte della mia collezione

Forse potrebbero piacerti anche questi ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »