RAD RACER

“It’s so bad” sono le parole che dice Lucas nella mitica scena di “Wizard il piccolo mago dei videogames”, un film cult per chi è cresciuto negli anni ’90 dove, nella mitica scena del guanto, possiamo trovare una schermata di “Rad racer”.

Oggi vi parlerò appunto di questo titolo, tanto bello quanto quasi dimenticato.
“Rad racer” debutta nel 1988 in Europa, ma nasce nel 1987 in Giappone come higway star per famicom.

FC - Highway Star - NINTENDOJAPBLOG

È opera della square, che poi diventerà square enix e poi ancora squaresoft. Ma notevoli sono gli sviluppatori che stanno alle spalle del progetto fra cui Nasir Gebelli ,Hironobu Sakaguchi e Nubuo Uematsu (quest’ultimo compositore, oltre che della colonna sonora del gioco anche delle colonne sonore di final fantasy).
“Rad racer” ha un gameplay molto semplificato e contemporaneamente molto avvincente che vi terrà incollati allo schermo fin da subito. Essenzialmente il giocatore, che può scegliere tra una ferrari 328 oppure una formula 1 (c’è chi ci ha visto una lotus 99T del 1987) dove percorrere nel minor tempo possibile il tragitto tra due punti sulla mappa attraversando checkpoint e livelli di crescente difficoltà. Ai bordi della strada ci sono alberi e vari ostacoli, mentre sulla strada ci sono automobili più lente. Ogni qualvolta si colpisce un ostacolo, vuoi che questo sia una auto o un altro ostacolo fisico, l’auto rallenta. Il percorso naturalmente deve essere completato per tempo, arrivando il prima possibile al checkpoint, ma se il tempo si esaurisce abbiamo una sorta di bonus per arrivare in extremis al traguardo del checkpoint. Un grande dibattito nasce sul fatto che scegliere una delle due vetture piuttosto che l’altra non porta a migliorie, infatti entrambe le vetture raggiungono i 255 km/h, tuttavia è disponibile una funzione turbo (tipo nos o nitro) per far arrivare in meno tempo l’auto alla velocità massima.
ok.. ci state già vedendo il mitico “Out Run”…
purtroppo “Rad racer” arriva quasi un anno e mezzo dopo “Out Run” (il cui arcade è del 1986 con relativa versione per master system del 1987), pertanto la critica condanna “Rad Racer” ad essere un clone quasi subdolo di “Out Run”, anche se per alcuni rendeva una migliore sensazione di velocità in game.
A parer personale però “Rad Racer” è tanto un clone quanto un portatore sano di novità.

3d_goggles4

Infatti è uno dei primi giochi ad essere concepito e venduto per gli occhiali 3d (Famicom System 3D), i quali trasmettono un’aria di realtà in più in game rispetto a quello che era lo scenario degli ’80 (più che altro voluto anche da Square stessa). Purtroppo a causa del budget del progetto, in Europa e in America il gioco arriva “ottimizzato” e viene venduto con i canonici occhialini 3d bicolore nella confezione.

11-nesgames1

La funzione è attivabile in qualsiasi momento durante il gioco premendo “select” (non pensate pertanto che la vostra NES sia impazzita quando lo premete). Inoltre, altra non meno importante funzione di compatibilità è appunto svolta dal “power glove” che può essere impiegato per controllare l’auto come faceva Lucas nel video…. cosa tutt’altro semplice di come la fa Lucas.

Questi add on, oltre che al migliore senso di velocità, hanno fatto sì che “Rad Racer” sia considerato uno dei top 30 per NES. Inoltre, una sua parte è contenuta all’interno della cartuccia di nintendo world champion.
Nel 1990 Square cerca di bissare il successo che (nonostante tutto) “Rad Racer” ha avuto, creando il suo successore, ovvero “Rad Racer 2”, che resterà un esclusiva del Nord America. Poche innovazioni per questo titolo se non quella di aggiungere una freccia sul cruscotto che indica la prossima curva (in modo da posizionarsi meglio in gara) ed una funzione turbo boost che proietta immediatamente la vettura a 255km/h.

rad-racer-2
In conclusione, musiche di Uematsu, migliorie ed innovazioni tecnologiche in game… ed il prezzo della cartuccia (sopratutto loose) snobbata dai più fa si che a mio avviso “Rad Racer” sia una delle pietre miliari da avere in collezione per un nintendaro che si rispetti !

 

fonte:

una smisurata dose di partite con rad racer,

un sogno nel cassetto rappresentato dal 3d system famicom

wikipedia

About CASSAcorporation - ADMIN -

CASSAcorporation Gaming, Retrogaming e altro ! Gioco ai videogames da quando sono piccolo, me ne innamorai utlizzando un clone di pong e da allora non ho acora smesso di giocare. Più in la negli anni, e nel tempo libero, ho deciso di scrivere un blog sulla mia passione.